Condividi

Solo sei mesi per l’addio.
La nuova legge sul divorzio ora si adegua agli altri Paesi dell'Europa

Primo via libera della Camera al `divorzio breve`: basteranno dodici mesi di separazione giudiziale o addirittura sei mesi di consensuale,per far concludere definitivamente un matrimonio. L'approvazione di questa riforma importante nel diritto di famiglia è  ora al vaglio del Senato per l'approvazione defintiva.

Dedicato ai coniugi che hanno vissuto o stanno vivendo la parte finale del rapporto e che non vogliono o non possono affidarsi ad uno specialista in materia.    
Per quanto riguarda la separazione consensuale e il divorzio congiunto, basterà seguire le indicazioni fornite insieme al ricorso, da presentare in Tribunale.
Consiglio di leggere quanto contenuto nei menù in alto alle voci separazione / divorzio. O visita gli altri collegamenti, e saprai come puoi avere un avvocato gratuitamente se non hai reddito, o ricevere il rimborso per le spese sostenute per Separazione e molto altro (vedi la voce Risorse Gratuite). Dal menù Approfondimenti saprai il necessario su: figli e  affidamento, divisione Patrimoniale, Casa e assegno di mantenimento. Tutto scritto in modo chiaro e sintetico.   Se invece non vuoi ulteriori spiegazioni, vai alla pagina "Contatti"dove potrai   richiedere il ricorso di separazione o divorzio. Lateralmente sono inseriti altri collegamenti importanti che unitamente ai miei servono per un approfondimento delle singole situazioni.
DIVORZIO GRATIS ti fornisce senza alcuna spesa  molti servizi e si sostiene economicamente solo attraverso sponsorizzazioni e donazioni spontanee. E puoi aiutarci anche solo suggerendo DIVORZIO GRATIS a chi credi ne possa avere bisogno.  Condividi e diffondi le opportunità offerte da questo sito con i tuoi amici sui Servizi Sociali della Rete

Preciso di non essere un legale e che, per le informazioni che fornisco, per i moduli che invio e le risorse gratuite messe a disposizione di tutti, mi sono avvalso della esperienza  di migliaia di persone che mi hanno scritto in questi anni. Oltre, ovviamente, alla collaborazione disinteressata di esperti del settore, ai quali rivolgo i miei ringraziamenti.